giovedì 29 marzo 2012

Marielucie, KitchenAid e la crostata di mandorle

Come promesso, ho sottoposto il Food Processor KitchenAid alla prova della mia crostata alle mandorle... e il risultato ha accontentato tutti i golosi di casa!


Uno degli aspetti più pratici del robot è la doppia ciotola, un contenitore piccolo s’incastra all’interno del contenitore più grande. Nella ciotola piccola ho preparato la farcitura: occorre macinare le mandorle e sbriciolare gli amaretti, 2 operazioni perfettamente eseguite dalle lame universali in acciaio. In seguito ho unito lo zucchero, l’uovo e la ricotta e mescolato il tutto.


A questo punto, ho ritirato la ciotola piccola e sistemato la lama per l’impasto. Ho versato tutti gli ingredienti  per la base della crostata e attivato l’apparecchio. In pochi secondo la pasta è pronta!
Infine ho steso la pasta con le dita in una teglia foderata di carta da forno, ho versato il ripieno su questa base e ho decorato con strisce di pasta.


La crostata deve cuocere per circa 45 minuti in forno preriscaldato a 180° e poi va cosparsa di zucchero a velo una volta raffreddata.

Ingredienti per il ripieno:
50g mandorle
100g amaretti
100g zucchero
1 uovo
300g ricotta

Ingredienti per la base:
300g farina
100g burro ammorbidito
150g zucchero
2 uova
1 bustina di lievito

4 commenti:

  1. la crostata è ottima (annotata ricetta...) e il Kitchen con la doppia ciotola...che invenzione pratica... con i normali robot bisogna staccare la ciotola, lavarla, quindi riagganciarla e utilizzarla....

    RispondiElimina
  2. Grazie per i tuoi post Marielucie! ho una domanda. anche il mio robot ha le due ciotole, ma a parte questo, ha due difetti e vorrei sapere come se la cava invece il robot della KA.
    problema 1) quando grattugio le carote alla julien la distanza tra il coperchio (che è bombato) e la lama affettatrice causa un grande spreco e restano dei monconi di carota interi che alla fine mi rosicchio io.
    problema 2) qunando impasto polpette o ripieni per torte con la lama universale parte del composto si insinua tra il perno che trasmette il movimento e il supporto delle lame con notevoli fastidi per spreco e tempo da perdere a pulire tutto.
    come se la cava il tuo nuovo food processor?
    Grazie della consulenza, Desirè Zanon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Desiré, nel primo caso, pochissimi "monconi" scappano alla grattugia; nel secondo, non ho riscontrato nessun problema...

      Elimina
  3. Questa non m'ispira, di più :D

    RispondiElimina