lunedì 1 aprile 2013

Irene e i suoi biscottini pronti in un... ZAC!

Io e mamma Luigina ci siamo innamorate di questi stampi taglia biscotti di Tescoma. Sarà che gli stampini che abbiamo usato fino ad oggi erano tutti stampini singoli, quindi preparare un discreto numero di biscotti richiedeva un po’ di tempo, dovendoli tagliare uno ad uno.


Questo prodotto invece ne taglia addirittura 24 per volta e la cosa meravigliosa è che è composto di due pezzi: uno è quello con le formine che tagliano la pasta e l’altro è removibile e ad incastro rispetto al primo, e permette di rimuovere in una mossa gli scarti di pasta dopo il taglio. Lo trovo geniale!


Il procedimento è velocissimo: posizionare i due pezzi sulla teglia da forno, uno sull’altro, stendervi sopra la pasta e passare col mattarello effettuando un po’ di pressione. Una volta sollevati, le sagome di pasta si depositano sul fondo della teglia già pronti per essere infornati (fantastico) e basta alzare l’inserto removibile da quello con gli stampini per togliere in un secondo tutto l’eccesso di pasta rimasto.

Li ho puliti in poco tempo e sono anche lavabili in lavastoviglie. Credo proprio che lo useremo molto, è appena arrivato e abbiamo già fatto tre tranches di biscotti.

Abbiamo testato anche la carta da forno riutilizzabile: Un prodotto davvero innovativo. Resiste alle alte temperature (fino a 260°), non brucia (a differenza di quella tradizionale), non necessita dell’aggiunta di grassi per far si che i cibi non si attacchino, è antiaderente. E’ riutilizzabile più volte sia in forno, in qualsiasi teglia, che in microonde ed è lavabile in lavastoviglie.


L’abbiamo utilizzata per cuocere i biscotti ed ha adempiuto al suo compito magnificamente. L’unico appunto che potrei fare è che mano mano che la si usa e la si lava, tende a “stropicciarsi”, ma suppongo che prima di non riuscire più a svolgere il suo compito siano necessarie parecchie “stropicciate”. La trovo una valida alternativa alla carta da forno tradizionale, anche perché permette di ridurre i rifiuti, che è sempre una gran bella cosa.


Invece nella fase di preparazione del cioccolato fuso sono indispensabili il pentolino per bagnomaria (comodissimo per sciogliere la cioccolata e immergerci i biscotti/versarla negli stampi da cioccolatini) e il termometro per tenere sotto controllo la temperatura che in questo caso dovrebbe sempre essere tra i 27 e 29 gradi per garantire la giusta consistenza.

Il termometro ha una funzione che permette di mantenere in memoria la temperatura misurata; molto utile quando ad esempio non la si riesce a leggere istantaneamente dal monitorino, magari perché dalla pentola salgono “vapori incontrollabili” – in questo caso si preme un bottoncino e rimane impressa.

Altri due strumenti del mestiere che aggiungiamo alla nostra lista dei “mai più senza”!

2 commenti:

  1. Il tagliabiscotti di Tescoma lo conosco perchè l'ho regalato alla mia nipotina, per farle fare i biscotti con la mamma... e ne è entusiasta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è davvero fantastico, velocissimo!!

      Elimina